Essere se stessi al tempo dei social

Il mondo dei social non mi appartiene, o almeno, non mi appartiene in ogni sua forma. C'è stato un momento (e tuttora) in cui ho sentito la necessità di accantonarlo, nel frattempo la newsletter di Rita @ritabellati, la quale, nonostante gli interessi totalmente differenti,  scrive e parla di Instagram come potrei farlo io, esattamente come entrambe non vogliamo viverlo. Subito dopo leggo la mail di Anna @tulimami, allora confermo a me stessa di non essere "la strana" e per la cronaca, sto bene perché qualcuno ha pensato che il fatto di voler trascurare i social abbia non so quale significato intrinseco!



Quello che mi fa scattare la scintilla è la dinamica, sempre la stessa, la patinatura funziona meglio. Volendo però esaminare il "mio settore", stanno tutti a inventarsi uno strana ricetta, con tanti senza (eccezion fatta per le reali necessità), alla ricerca perenne dell'ingrediente x che catturi più like (per un attimo anch'io ho creduto che fosse la strada giusta). Una volta bastava una ciambella o la torta margherita per mettere tutti d'accordo e fare felici grandi e piccini! Che poi, in realtà non mi infastidisce il fatto di volere provare/sperimentare ma bensì il motivo: stare al passo con quello che gira su Instagram.

Così come trovo controproducente ostentare uno stato fuori dagli "standard" che non sono certo io a definire ma esasperare ogni condizione che si ritiene lontana dal mondo d'oggi non farà altro che aumentarne la percezione di "stranezza".

E quindi succede che arrivano le domande insieme alla necessità di staccare. Non so se è dovuto all'eccesso di informazioni, se alla sensazione di soffocamento, se alla voglia di sentirsi totalmente liberi, o semplicemente dall'esigenza di allontanarsi da un mondo  praticamente "costruito". Mi è capitato raramente di imbattermi in profili dove la spontaneità è palese, il che non significa foto poco curate e ricette buttate lì a casaccio, ma percepire senza fatica l'essenza dell'autore, perché quando ami quello che fai si vede e la passione diventa il motore che spinge tutto.


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
I contenuti sono di mia proprietà e vengono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons
Dichiaro, inoltre, di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze,
il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno rimossi.